Designer di Braun
Designer di Braun
Design di Braun.  Designer di Braun
Erwin e Artur Braun e il dott. Fritz Eichler.

Alla morte di Max Braun avvenuta nel 1951, i suoi figli Artur (1) ed Erwin (2) hanno assunto le redini dell’azienda nel 1961. Artur Braun “ha progettato” la Radio SK 1/2 (3) assieme al dott. Fritz Eichler (4) nel 1955. Per assicurarsi che la filosofia del design di Braun si dimostrasse valida sul mercato, Erwin Braun si è rivolto agli esperti nel campo dell'architettura e del design, in particolare alla “Hochschule fuer Gestaltung (HfG)” o Ulm School of Design.

I professori Hans Gugelot e Otl Aicher sono entrati a far parte dell’azienda e, con il team di Braun, hanno progettato una linea fonografica e di radio completamente nuova.

Dieter Rams.

Capo design: 1961 - 1995

Uno dei designer industriali più importanti della Germania e tra i più conosciuti al mondo. Il lavoro di Dieter Rams (1) ha una qualità straordinaria che lo contraddistingue dalla gran parte dei design industriali di tutto il XX secolo. I suoi prodotti sono progettati per risultare intramontabili, altamente funzionali e puri nella loro estetica.

La sua eredità ha influenzato innumerevoli design moderni, come quello dell’iPod della Apple (2) creato da Jonathan Ives. Inoltre, ha stabilito i 10 principi del buon design che hanno influenzato le generazioni successive di designer industriali. Dieter Rams ha implementato costantemente i suoi principi nel corso di oltre tre decenni nel ruolo di design leader di Braun, che è risultato fondamentale per trasformare Braun in un marchio iconico in tutto il mondo. Alcuni prodotti di riferimento progettati da lui e dal suo team sono in mostra al Museo d’Arte Moderna di New York, al Centro Pompidou di Parigi e al Museo di Arti Applicate di Francoforte. La mostra “Less and More” in cui sono inseriti tutti i successi della sua vita è stata allestita a Osaka, Tokyo, Londra, Francoforte, Seoul e San Francisco e ha attirato più di 370.000 visitatori nel 2009–2012.

Peter Schneider.

Capo design: 1995 - 2008

Peter Schneider (1) ha vinto il BraunPrize nel 1973, è stato assunto da Dieter Rams e poi è diventato capo design di Braun nel 1995, occupandosi del design del nuovo logo Braun (2).

È stato anche presidente della giuria BraunPrize tra il 1996 e il 2009 (4). Durante la sua leadership, Schneider e il marchio hanno cercato di allontanarsi dallo stile di design ben definito e "tirato" stabilito da Dieter Rams. È stata una fase sperimentale che intendeva anche rispondere alle necessità di contesti culturali più ampi in un mondo che stava diventando sempre più globale.

Prof. Oliver Grabes.

Capo design: Dal 2009

Il prof. Oliver Grabes (1) è capo design di Braun dal 2009 e sta seguendo il nuovo approccio al design dell'azienda: la Forza della Purezza. Questa filosofia promuove un design forte, innovativo, moderno e funzionale, che caratterizzerà tutti i prodotti di Braun in futuro. L’approccio di Oliver consiste nel combinare i valori tradizionali del design di Braun con interpretazioni moderne.

Progetta prodotti coerenti che sono facili da usare, utili e dall’estetica distintiva. L’alta qualità è fondamentale per assicurare prodotti duraturi in grado di creare un’esperienza di prodotto positiva negli anni. Oltre a svolgere il ruolo di capo design di Braun, è anche presidente della giuria per il BraunPrize dal 2012.