All’interno del Centro d’Eccellenza globale di Braun

All’interno del Centro d’Eccellenza globale di Braun

Innovazioni di Braun. All’interno del Centro d’Eccellenza globale di Braun

Pronto per la tua
ispezione accurata
Un’azienda davvero grande
che si dedica alla rasatura
comprende che la purezza e
l’efficacia del design derivano
dall’arte di un’osservazione discreta.

Accedendo al cuore pulsante degli uffici centrali dai bordi di vetro e dalle linee pulite, architettonicamente immacolati, ci viene dato totale accesso alle stanze di “perlustrazione”.

È qui, riparate dietro a un falso specchio, che Evelyn Zechel custodisce alcune delle sue migliori intuizioni. In bagni ordinati e immacolati, gli uomini vengono a eseguire la loro routine di rasatura. Tra i volontari, ci sono adolescenti che imparano l’arte della rasatura per la prima volta e uomini d’affari dall’aspetto molto curato. Mentre si radono e si puliscono il viso, i loro osservatori guardano a distanza ravvicinata senza essere visti.

Dimostrando come si siede da un lato dello specchio mentre un volontario si rade guardandosi allo specchio dall’altro lato, Zechel spiega: “Mi permette di guardare davvero da vicino chi si rade senza intimidirlo. Ma ammetto che a volte mi sento un po’ come un detective che guarda un criminale sotto interrogatorio”.

Questa osservazione segreta sta alla base della ricerca che porta a un tipo di prodotto di rasatura veramente ergonomico e perfettamente preciso in grado di risaltare la leadership nel settore della rasatura e del design di Braun. “Vogliamo conoscere lo spettro delle diverse abitudini di rasatura delle persone”, afferma Zechel, che viaggia in tutto il mondo per osservare le procedure di rasatura. Investire in questa profonda ricerca permette agli esperti di Braun di perfezionare i loro prototipi e i prodotti che arrivano sugli scaffali.

Il nostro pass di accesso a tutte le aree ci ha permesso di entrare in una delle stanze più riservate dell’edificio. Pieno di gadget high-tech, il dott. Martin Fullgrabe, fisico di formazione, è in grado di esaminare ed esplorare la scienza segreta della rasatura perfetta. “Telecamere ad alta velocità come quelle usate dalle case automobilistiche quando eseguono i crash test ci consentono di osservare il processo di rasatura al rallentatore. Le telecamere ad alto ingrandimento ci offrono dettagli vividi e i rasoi dotati di telecamere a fibra ottica ci permettono di esaminare esattamente il modo con cui il pelo viene tagliato”, spiega.

Una grande sfida che Fullgrabe affronta è il fatto che il modo e lo spessore con cui crescono i peli del viso degli uomini variano. La sua missione è quella di assicurare un rasoio che non manchi neanche un pelo quando viene passato sul viso. La peluria più lunga rimane piatta sul viso di un uomo e non viene catturata dai fori presenti sulla lamina del rasoio. Grazie a un’osservazione più attenta, si arriva a un’ingegnosa forma a cerniera per il rifinitore. In questo modo, si assicura che la maggior parte dei peli più ostinati vengano sollevati dal viso e rimossi dalle lame sotto la lamina.

Design
in primo
piano

Il risultato di questa geniale osservazione è un design e una forma eccezionali. Entrando nel raffinato ambiente degli studi di design di Braun, ci troviamo davanti una serie di prototipi di rasatura che emanano eleganza. Per il direttore globale del design Oliver Grabes, questa attenzione meticolosa al dettaglio e la comprensione di come il prodotto interagisce con la mano, la presa e il tocco del consumatore (all’interno dello studio, questi aspetti sono chiamati “pipers grip”, “picker grip” e “first grip”) sono fattori essenziali per produrre questi splendidi duplicati. Ognuno è preciso fino al millesimo di millimetro.

“Ogni prodotto di Braun è creato secondo i principi di forza, innovazione, modernità e funzione”, afferma Grabes. “È la nostra etica ed è quello che chiamiamo “la Forza della Purezza”

Al momento di lasciare la base di Kronberg, chiediamo a Fullgrabe del lavoro che sta facendo attualmente sul prodotto successore del rasoio Series 9. “Potrei parlartene, ma poi, ovviamente, dovrei ucciderti”, afferma scherzando.